Comune di Occimiano - portale istituzionale

Don Evasio Rabagliati

da Occimiano, missionario salesiano , a 100 anni dalla morte

 

Evasio Rabagliati nacque  in Occimiano il 20 gennaio 1855, primo di 6 figli   di papà Luigi e mamma Teresa Unia.      Conobbe Don Bosco l’8 gennaio 1869 durante le passeggiate in Monferrato  e poi lo seguì a Valdocco, dove da Torino  partì nel 1876 con la seconda spedizione missionaria per il Sudamerica divenendo poi uno dei  intrepidi e valorosi missionari dell’epoca salesiana. Imbarcato da Genova sul bastimento “Savoia” diretto a Buenos Aires, ricevette il diaconato e il presbiterato nel settembre 1877 fu il primo sacerdote salesiano ordinato in America.

Evasio andò successivamente svolgendo la sua missione soprattutto in Argentina, Cile, Colombia dove diresse una scuola professionale.  In Colombia Don Evasio si dedicò prevalentemente alla cura e all’assistenza dei lebbrosi, per i quali fece un viaggio in Norvegia per incontrare Gerhard Henrik Hansen che nel 1873 aveva scoperto il batterio responsabile della lebbra (denominata morbo di Hansen).  Per i suoi meriti il governo italiano gli ha concesso la croce di Cavaliere dei Santi Maurizio e Lazzaro, e nel 1915, in occasione del centenario della nascita di don Bosco, venne collocato sulla facciata del tempio di Agua de Dios in Colombia, un busto marmoreo di don Evasio Rabagliati, allora a Santiago del Cile, dove scomparve il 2 maggio 1920.

 

ricordo a 100  anni dalla scomparsa  –  OCCIMIANO  1 maggio 2021

 

Immagini

Pagine collegate

Dipende da: Aree tematiche
Ultima modifica: 7 Maggio 2021 alle 14:15
Non hai trovato quel che cerchi? Contattaci
torna all'inizio del contenuto