Banda musicale “La Filarmonica”

La Fanfara, nata a metà ottocento, si trasforma in banda Umberto I nel 1903 grazie a Prospero Corrado, uno dei componenti del gruppo giardinieri del marchese Gioachino Da Passano, al quale ebbe il coraggio di chiedere un aiuto economico per la Fanfara.

Fu quindi costituita la filarmonica, una scuola di musica con sede presso il convento, dove oggi si trova la scuola elementare, fu ingaggiato il maestro Costantino Cavallero, (padre di Don Augusto Cavallero), già all’epoca professore di musica e organista della chiesa parrocchiale. I ragazzi, terminata la scuola di solfeggio, erano pronti per suonare uno strumento e al Marchese venne chiesto di fornire gli strumenti ai musicisti. Infatti si recò a Milano e spese ben 37.000 lire alla Casa Strumentale Ramponi tornando con una trentina di strumenti ad ottone e ad ancia.

Come maestro di banda fu assunto Cosimo Carone, maestro di banda militare in pensione e   l’esordio ufficiale risale al 1903 con il nome di Banda Umberto I.

Nemmeno i due conflitti mondiali che videro periodi drammatici e la perdita di parecchi musicisti al fronte fecero sciogliere il gruppo.

Anarratone Giuseppe dopo la seconda guerra mondiale è stato persona di spicco nella banda sia come musicista sia come Presidente, nel 1951 a Trino con il suo trombone vinse il primo premio.

Dal 1970 al gruppo musicale si aggiunsero le majorettes, chiamate le Azzurre, nate dall’entusiasmo e dalla competenza di Gianna Sassone .Questo connubio durò fino al 1993 e fu ricco di successi anche fuori Italia.

Nel 1976 viene assunto come maestro Paolo Meda al quale si deve il rilancio del corpo musicale grazie a corsi creati per i più giovani con il contributo del Comune di Occimiano e della Regione Piemonte. Tra i benefattori è bene ricordare l’imprenditore tessile Occimianese Ernesto Rota che con la moglie Carla Ferrari si fecero carico per un ventennio di tutto ciò che occorreva alla banda ed ancora oggi, grazie alla Fondazione Ernesto e Carla Rota continuano a farlo.

Sito Ufficiale

Pagina Facebook

 

 

 

 

Torna all'inizio dei contenuti